Home it Italiano
Tutto quello
che devi sapere
sulla Toscana

Piazzale Michelangelo

Piazzale Michelangelo è una terrazza panoramica sulla città, realizzata all’epoca in cui Firenze era capitale d’Italia (1865) su disegno dell’architetto Giuseppe Poggi.

A quell’epoca la città fu sottoposta al cosiddetto “Risanamento”, che comportò lo sventramento di gran parte della città vecchia per adeguare la città al nuovo ruolo che avrebbe ricoperto.

Era necessario che essa avesse piazze enormi e luoghi che potessero celebrare la magnificenza e lo splendore di Firenze capitale; al cosiddetto “Risanamento” non sopravvissero molte delle opere d’arte e dei palazzi medievali che costituivano la memoria storica di una città, che fra le prime in Italia, aveva rappresentato l’epoca comunale e le lotte tra Papato e Impero.

Nello stesso periodo furono costruiti i lungarni, furono abbattute parte delle mura medievali per far posto ai viali di circonvallazione, fu realizzato il lungo viale alberato che culmina nel Piazzale Michelangelo, dedicato alla memoria dell’illustre artista rinascimentale.

Il piazzale è arricchito di alcune copie (in bronzo) delle sue opere più famose (realizzate in marmo bianco), quali il “David” e le quattro “allegorie” delle Cappelle Medicee di S. Lorenzo.

Su disegno del Poggi fu realizzata anche la loggia, che secondo il progetto originario avrebbe dovuto ospitare un Museo dedicato alle opere di Michelangelo, mentre oggi ospita un ristorante panoramico.

Il panorama che si può ammirare è uno dei più suggestivi in Italia, in quanto permette di abbracciare in un solo sguardo tutta la città, i suoi monumenti e le sue piazze più significative.

foto di http://www.flickr.com/photos/vt_professor 

Artista: Giuseppe Poggi Architetto

Epoca: 1865