Home it Italiano
Tutto quello
che devi sapere
sulla Toscana

La Galleria della Accademia

Molti turisti che arrivano a Firenze si domandano dove sia il David di Michelangelo. Visto che sia al Piazzale Michelangelo che in Piazza Signoria ci sono copie (la prima in bronzo). Molti pensano sia conservato agli Uffizi. In realtà il Davide di Michelangelo si trova alla Galleria dell’Accademia, vicino piazza San Marco, in Via Ricasoli.

E’ abbastanza facile capire dove si trova... basta vedere la lunga fila per arrivarci! Ci sono diversi siti che offrono la possibilità di prenotare online il biglietto, saltando la coda, ma a giudicare da quanta gente sta sempre in fila, mi sa che questo servizio di booking online dei musei fiorentini è pressochè sconosciuto.

La Galleria dell’Accademia venne istituita nel 1784 dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena come luogo di studio e approfondimento per gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti. Nel tempo, la Galleria si è arricchita di opere grazie anche alle donazioni di privati ed enti statali. Il museo è su 2 piani.

La prima sala è detta dell’Anticolosso: ospita l’originale in gesso del Ratto delle Sabine del Giambologna e numerosi dipinti: tra essi la Deposizione della Croce di Filippo Lippi e il Cristo in Pietà di Andrea del Sarto. Dalla prima sala si accede alla Galleria dei Prigioni che accoglie i Prigioni, opere incompiute di Michelangelo Buonarroti. In fondo alla Galleria nella Tribuna il maestoso David di Michelangelo.

I due bracci della Tribuna del David accolgono dipinti di pittori fiorentini cinquecenteschi e la Gipsoteca inaugurata nel 1985. Si trova una collezione di gessi raffiguranti membri dell’alta borghesia fiorentina e molte figure mitologiche. Seguono le sale Bizantine che ospitano gli esempi della pittura fiorentina trecentesca: numerose Formelle di Taddeo Gaddi con immagini sacre; l’Albero della Vita di Pacino di Buonaguida raffigurante episodi della vita di Cristo e Storie della Genesi. Una sala a parte è dedicata ad Andrea, Jacopo e Nardo di Cione, i fratelli Orcagna, con dipinti sacri. Al primo piano, la prima sala ospita gli esempi della pittura fiorentina trecentesca (fra cui Giovanni da Milano). La seconda sala è dedicata ad Andrea Orcagna. La terza sala ospita numerosi dipinti di Lorenzo Monaco. L’ultima sala, infine, accoglie la pittura tardogotica e gotica fiorentina; vi figurano artisti come Lorenzo Monaco e Gherardo Starnina.

Indirizzo: Via Ricasoli, 58/60 - Firenze
Biglietto: 6,50 €
Riduzioni: Cittadini UE tra i 18 e i 25 anni - 3,25 €
Orario apertura: 8.15 - 18.50
Chiusura: Lunedì, II e IV domenica del mese
Telefono: 055.2388609